Sapone di Aleppo: storia, ricetta ed usi

il
Oggi parleremo di un prodotto che, gli amanti della cosmesi naturale ed ecosostenibile, avranno sicuramente sentito nominare.

Si tratta del Sapone di Aleppo, prodotto tipico dell’omonima città della Siria settentrionale, dove l’ulivo e l’alloro (fondamentali per realizzarlo) crescono rigogliosi.


Oggi purtroppo, a causa della situazione in cui versa la Siria, la produzione non avviene più ad Aleppo, ma ad Antiochia, in Turchia.


Ciò che forse non tutti sanno è che questo sapone ha origini antichissime: pensate che la prima testimonianza risale al 2.800 avanti Cristo! In alcuni scavi babilonesi, infatti, sono stati rinvenuti dei cilindri in argilla contenenti un materiale simile al sapone, le cui pareti recavano incisa la ricetta. Tradizione vuole che il Sapone di Aleppo venga ottenuto trattando l’olio d’oliva con la liscivia (una soluzione alcalina derivante dall’ebollizione delle ceneri) e per successiva aggiunta dell’oleolita di alloro. Il composto ottenuto viene fatto solidificare e suddiviso in panetti, lasciati stagionare per nove mesi.

Quella che abbiamo appena illustrato è, a grandi linee, la ricetta originale. Se amate il fai da te, tuttavia, sappiate che il Sapone di Aleppo può essere preparato anche in casa, seppur con piccole variazioni.

Continuate a leggere qui per scoprire come!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...